Dopo le notizie degli ultimi giorni, vedo gente che non conosceva la parola ‘fisica’ prima di giovedì sera parlare di neutrini, fotoni, campi di Higgs e particelle supersimmetriche. Per evitare il proliferare di fisici improvvisati, eccovi un video realizzato da studenti (pazzi) di fisica dell’Università di Padova. Come dice il titolo dell’articolo e la descrizione del video, ‘This is an example of how studying physics influences our brains!’

(purtroppo ho dovuto rimuovere la musica di sottofondo altrimenti youtube toglieva il video)

L’informazione plausibile

Come ormai tutti sapete, il ministro Gelmini (‘la ministra’ al femminile non esiste, giusto?) si è leggermente confusa nel comunicato riguardante la scoperta dell’esperimento Opera sui neutrini. Citando i comunicato stampa: ‘Alla costruzione del tunnel tra il Cern ed i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l’esperimento, l’Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro’

Il fatto è che non esiste nessun tunnel, perché i neutrini attraversano senza problemi anche tutta la Terra, essendo piccoli e neutri. Quindi non riesco neanche ad immaginare dove il ministro Gelmini abbia trovato la notizia dei 45milini di euro spesi. Ovviamente in rete in pochissimo tempo hanno cominciato a spuntare fuori le cose più variegate, e io vorrei sottolineare questa:

Tra le perle i neutrini che superano i loro stessi fari, l’abbandono dei protoni nel tunnel e lo sciopero dei tachioni* :D

*I tachioni sono le particelle che vanno più veloci della luce, ecco il perché dello sciopero :D

 

4 Responses to “‘This is an example of how studying physics influences our brains!’ & L’informazione plausibile”

  1. Fabio scrive:

    Un sito stupendo; se posso darti del tu,vorrei inserirti tra i miei link preferiti sul mio blog. Un saluto.

  2. Roberto scrive:

    Per ora, senza offesa, preferirei di no :)

  3. Fabio scrive:

    Nessuna offesa; ti ringrazio per gli argomenti postati,estremamente interessanti e spiegati molto bene.

  4. Roberto scrive:

    Grazie :) Se vuoi puoi linkare i singoli articoli nel tuo blog però, magari ce n’è qualcuno più interessante ;) Ovviamente citando la fonte :)

Leave a Reply